© 2014 by Michele Codoni (Mike)

  • b-facebook
  • Instagram Black Round

PAROLE CHIAVE PER CERCARE: 

September 18, 2019

July 17, 2019

November 29, 2018

July 18, 2018

May 9, 2018

February 10, 2018

Please reload

POSTS RECENTI: 

LINK SOCIALI:

  • Facebook Clean Grey
  • Instagram Clean Grey

ALDO MORO

May 9, 2018

 

Bisogna convincersi che per la politica è  estremamente importante tutto ciò che sta al di  sotto del potere e dell’ordinamento politico. (…) Sono in gioco grandi processi di liberazione espressi nella forte spinta (…) verso l’espansione dell’area della dignità degli uomini e dei popoli. Possono sfuggirci dettagli, ma non ci sfuggirà l’insieme, che del resto è tanto chiaro, tanto evidente ai conservatori, che non mancano di apprestare rapidamente le loro robuste difese. Non si può negare che questo sia il tratto  caratteristico dell’epoca in cui viviamo, che colpi formidabili siano già stati dati a molteplici cristallizzazioni del potere, ad insostenibili disuguaglianze sociali, a condizioni subordinate che erano prima accettate come una fatalità e contro le quali si è acceso ormai un incendio divoratore. E così molte altre cose saranno cancellate con qualche turbamento e rischio, ma con ragioni di fondo che non sarebbe solo ingiustizia, ma anche follia non riconoscere e secondarie. Un partito garante deve avere certo riguardo anche ai pericoli che accompagnano i difficili processi di liberazione dell’uomo e d’innovazione dell’ordine sociale. (…) La liberazione in corso nella società moderna (ma la Chiesa, sia pure con propri moduli, non vi è estranea) si esprime nella forte carica critica ed  innovatrice, portata dai giovani, dalle donne, dai lavoratori, da un’età cioè che è essa stessa avvenire e speranza, dalla condizione della donna che reca nella società la forza dirompente della scoperta di sé medesima, dal mondo del lavoro con una problematica sempre più complessa e, per così dire, civile. Non c’è dubbio che noi saremo giudicati sulla base della nostra capacità di interpretare questi fenomeni e di prendere su di essi una posizione appropriata. Non è in gioco solo il giusto assetto della nostra società, ma veramente la sua ricchezza e la qualità della vita. Perché la vita non è la stessa, ma migliore, se i giovani possono essere giovani, le donne donne nella pienezza, non deformata e costretta, della loro natura e i lavoratori cittadini in assoluto, al più alto grado di dignità. Queste scoperte vengono avanti talvolta in modo contorto, disordinato e persino violento. Ma anche aberrazioni e tortuosità sono i segni di quello che avviene, di quello che si annuncia. E la prudenza e la verità ci impongono di andare al di là dei segni. (…) Per quanto si sia turbati, bisogna guardare al nucleo essenziale di verità, al modo di essere della nostra società, che preannuncia soprattutto una nuova persona più ricca di vita e più consapevole dei propri diritti. Governare significa fare tante singole cose importanti ed attese, ma nel profondo vuol dire promuovere una nuova condizione umana.


Relazione al XII Congresso della Democrazia Cristiana, Roma, 9 giugno 1973

Please reload

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now