© 2014 by Michele Codoni (Mike)

  • b-facebook
  • Instagram Black Round

VALORI

 

#18

 

Affinché vinca veramente la Bellezza esteriore ed interiore ...

 

In un sogno di fine estate
tra tante un volto, noto, m'attira
sembra un viso d'altri tempi
un sorriso non scontato mi cattura

 

poi m'accorgo che c'è di più
ci sono occhi azzurro mare
che se ne fregano se amore e se odio
al cielo han rubato due stelle

 

per farLe dono d'eleganza
natura s'è mossa in destrezza
per donarLe modo portamento
sì che l'inceder suol suo carezza

 

il vento tra i capelli biondi
passa la sua mano flebile
come le foglie d'autunno
volano gridando al mondo

 

siamo libere ...

 

libere di sognare !

 

Mike 20/09/2015

Vento d'oriente

 

E' il tentativo di raccontare la forza interiore di una giovane donna che vive lontana dalla famiglia. Vive sola con suo figlio in una terra lontana dove tradizioni e usi sono completamente diversi dai nostri, dove la filosofia di vita è diversa dalla nostra, più attaccata e rispettosa della natura, una terra dove la fioritura dei ciliegi inebria l'aria e risveglia tutto.

 

E" il primo vento d'agosto

Vento di novità e di dolcezza

che  sorride alla vita tosto

che fa di un bacio una carezza.

 

Vento dell'est che accendi i pensieri

dai un senso al domani

trasformi le idee in desideri

mi trascini mi prendi le mani

 

Vento caldo e sottile

ti racconti volentieri

colori l'aria febbrile

parli d'oggi ma è già ieri.

 

Vento soave d'estate

che sia il destino che ti porta

una musica le tue folate

e' l'armonia che mi conforta

 

Vento di sogni e di magia

soffi forte dentro me

Tu che rapisci l'anima mia

Tu che mi fai chiedere perché

 

dei miei giorni la tristezza

delle mie notti l'insonnia

nella mia mente fai chiarezza

crei serenità riempi di gioia

 

Vento d'amore altrove soffierai

lasciando più di un cuore

a desiderare che tornerai

ma nell'aria rimane l'ardore

 

di un cuore indomabile

di una forza invincibile

di un'anima ormai stabile

d'un coraggio incredibile.

 

Mike 2/8/2015

 

 

araMore

 

Cercavo un altro talento per completare questa pagina di poesia, per coerenza lo cercavo di sesso femminile. Che fosse anche Lei un esempio di forza interiore, di passione per il proprio lavoro, e per la propria vita. Che fosse un testimone della continua ed estenuante ricerca della bellezza, ma non fine a se stessa. Piuttosto capace di fare emergere quei tratti di purezza che ciascuno di noi ha. Quei tratti inequivocabili che nonostante il tempo che passa rimangono la nostra fisionomia, il nostro essere unici ed irripetibili. Unico ed irripetibile è il talento di questa Donna.

 

Odio le scarpe
i vestiti, vado a piedi
odio le borse le donne
nascondon rimedi.

 

Amo la spiaggia
il bagnasciuga
amo la sabbia
ogni via di fuga.

 

Osservo le pietre
levigate dal mare perfetto,
sono noiose, lisce
non hanno un difetto.

 

Quelle brutte le rapisco
le osservo, le giro e le rigiro.
Mentre cammino, capisco
che se non fosse per loro,

 

dai tristi lineamenti,
ora, non sarei attrice,
non avrei momenti
per sentirmi felice.

 

Dov'è la differenza?
non tutti sanno
che rispetto alla purezza
la bellezza è inganno.

 

Io quella tampino
perché beltà svanisce:
il sorriso di un bambino
da sempre il cuore lenisce.

 

quello che difetto scarta
diventa l' occasione
per giocare le mie carte
per mostrare la mia passione.

 

Mike 9/10/2015

 

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now