© 2014 by Michele Codoni (Mike)

  • b-facebook
  • Instagram Black Round
Nel silenzio della pioggia.​



dedicata a chi si sta cercando ...

 

Nel silenzio della pioggia

tutto il mondo viene giù

vo' cercando le risposte

del perché non ci sei più

 

ogni istante ci ripenso

sento l’aria che mi bagna

ho il cuore in affanno

e una lacrima va giù

 

faccio un passo dopo l’altro

ma i pensieri quelli no

misti ai desideri

mi confondono …

 

Quante volte me l’hai detto

e non l’ho capito mai

ma ormai nella mia mente

tutto ho portato via.

 

Mi ritrovo a camminare

per una strada che non so'

o in un vicolo cieco

semmai mi chiuderò …

 

Nel silenzio della pioggia

tutto il mondo viene giù

faccio un passo dopo l’altro

penso a me e a nulla più …

 

Tra le gocce e i riflessi

delle luci sull’asfalto

stringo la vita con le mani

mentre uno passa di fianco

 

è la macchina di un amico

non si ferma, anche lui

immerso nella noia

di quello che non va

 

tutto scorre d’avanti

momenti forti e quelli no

faccio i conti con i giorni

e la speranza che non ho

 

di sentire forte in petto

quell’emozione di una vita

che magari dura poco

ma che senza è finita …

 

Nel silenzio della pioggia

si lava l’anima mia

mentre scende l’ultima perla

finisce la follia …

 

Nel silenzio della pioggia

se ci fossi almeno tu

finirebbe il silenzio

mentre il mondo viene giù.

 

Mike 20/04/2014.

Trovassi a dominar ...​



per non dimenticare che ...

 

Trovassi a dominar in due

ogni consiglier pensante

l'asino coinvolse il bue

a decider sull'inquinante.

 

Il progetto fruttuoso

sia presto iniziato

l' opposto sembra a riposo

al Popolo non sia rivelato.

 

Rinnegando il gagliardo padre

calpestando chi campi lavora

ogni frutto di nostra Madre

alla via della malora.

 

Non e' "farina del nostro sacco"

una strana "educazione"

mette alcuni sotto scacco

a dar forzata adesione.

 

Ma poiché la neve

tutto copre poi si scioglie,

il cercar la via piu' breve

del mal consiglio mostrò le doglie.

 

Documenti mal celati

solo l'ombra di ciò che s'intende

dall'opposto svelati

allarmar fecero la gente.

 

Furor di popolo

a frotte manifesta

un No secco da polo a polo

finir della porcata volean la festa.

 

Con le telecamere furon contati

più di 25 centurie la presenza"

Son Ginguegendoventiventidue"

disse il bue ma per convenienza.

 

Uniti alla protesta al cerro

s'aggiunse forte il giano

che tremar fecero il carro

e con loro qualcun mondano.

 

"Io non li sento" disse il bue"

Di te mi fido" ... fa L'asinello

la "marca sporca" su punti due

rispedì al mittente il camin budello.

 

"Se ancor zozzar volete"

dice il pettine di danari "

per la VIA più lunga trasite

chiedendo a popolo a Marca e pari".

 

Giunse di fino il pesciolin d'aprile

a ricordar cad'ottobre che si veglia

non abbassar tenson febbrile

che ancor c'attanaglia.

 

Mo' la Santa Anatolia

poi il Castel di Raimondo

a conoscer e contestar la doglia

e far si che il cerchio torni tondo.

 

In testa le donne han camminato

barattando virtù e conoscenza

Un'idea han maturato

di salvar terra, salute e figliolanza.

 

Ora dico al tepor del presepe

un solo augurio una speme

la vostra strada di crepe

sia piena a riempir le vote cime

 

datosi che alto pensier

con rispetto non maturatee

il vostro dominio di costruir

altro non sperate.

 

D'alcune certezze Natura s'adorna

se lasciate i piedi nella stessa via

nulla neanche dignità vi ritorna ...

Tal Madre farà pulizia.

 

A dimostrar che il mondo e' vario

e bene articolato

il futuro non sara' precario

Sicuramente sarà cambiato.

 

Risolto un problema

un'altro c'attanaglia

fermare il patema

d'una centrale che stabbia

 

non lo fa con rispetto

rovina campi ed economia

realizzata troppo in fretta

per interesse ... una pazzia

 

mangia di fieno balle

con batteri gas produce

butta scarti insani a valle

e a povertà la città conduce

 

due posti di lavoro

un solo imprenditore

una politica che divora

soldi pubblici a favore

 

Ci sono leggi annullate

ci sono ricorsi già avviati

perché ancora non fermate

questo scempio o "dannati".

 

Se legalità spazzate via

per il popolo non c'e' rispetto

che fine fa la democrazia

e lo stato di diritto ?

 

Doppie facce dimostrate

davanti son oppositori

di dietro mal celate

da velati sostenitori.

 

Ma in cuor carità non muore

si ravvedan gli errori umani

chi vorrà più contestare

chi annullar carte e piani ?

 

Chi e' retto ed è schietto

nulla avrà un di a temere

chi si nutre di ricatto

tristezza di lontan sa' già vedere..

 

Mike, 17 gennaio 2014

 

 

LE MIE POESIE ...

 

Una furtiva lagrima ...​



Una lacrima non nasce dagli occhi ma dal cuore. E come nasce ? Ci vuole un motivo valido perchè nasca.

 

Quel motivo deve toccare il cuore forte forte, fino in fondo.

 

Allora lo senti che in petto si contrae detro di Te in un attimo smette di battere, tanto e contratto.

 

Da quell'attimo, da quello spasmo essa viene concepita. veramente non è sola ma insieme a tante sorelle, e come mai non vengono partorite tutte?

 

Perchè in quel momento dopo che il cuore ha dimostrato quello che sente ... entra in gioco l'ego che dice: "Che fai ... non vorrai piangere ..." e poi con più forza "Non vorrai mica mostrare le tue debolezze ! ..."

 

Le lacrime sono spinte da cuore verso gli occhi. Il cuore sa che gli occhi sono l'unico posto dove possono nascere perchè nei tuoi occhi c'è tutta la tua vita, ci sei Tu, negli occhi nulla si cela.

 

Se fosse per lui loro uscirebbero tutte ... ma solo una ci riesce ...

 

una furtiva lagrima ...

 

E quella sola basta per far nascere una poesia e un canto che fa così ...

 

Tratta da "L'elisir d'amore di Gaetano Doninzetti": Ottava scena del secondo Atto ...

 

Una furtiva lagrima

negli occhi suoi spuntò:

Quelle festose giovani

invidiar sembrò.

Che più cercando io vò?

M'ama! Sì, m'ama, lo vedo.

Un solo istante i palpiti

del suo bel cor sentir!

I miei sospir, confondere

per poco a' suoi sospir!

I palpiti, i palpiti sentir

confondere i miei co'suoi sospir!

Cielo! Si può morir!

Di più non chiedo, non chiedo.

Ah, cielo! Si può morir d'amor.

 

 

Mike, 20  settembre 2013

 

A single secret tear - Iommi - Pugnotti - Codoni
00:00 / 00:00
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now